BLM

Imbarbariti, impoveriti ed ignoranti come sempre. Provo un certo ribrezzo all’idea di essere connazionale di tanti disperati individui alla ricerca quotidiana del capro espiatorio, portatore di un’assoluzione assoluta per chissà quale vita di merda.

Siamo al giro di boa dell’umanità, il razzismo non lo accettiamo ma abbiamo sempre un però, un ma, un’eccezione alla nostra rovente e vigile bestialità.

"I neri ci rubano il lavoro”, “I cinesi infettano il mondo”, “gli indiano puzzano”, esaltiamo giorni della memoria come se non ci fosse un domani, elogiamo Saviano e guai a chi ci tocca il crocefisso ma questi brandelli di smirato egocentrismo ed umanitarismo d’occasione coprono a malapena l’avvilente e mediocre popolo che siamo diventati.

Accettazione, comprensione, regole e condivisione sono tutti temi che si incastrano in una gerarchia vitale che noi dovremmo conoscere molto bene come italiani, ma non avere memoria storica, anzi annacquare la nostra memoria storia è uno degli hobby preferiti di noi italiani. Arriverà la luce, arriverà mai un giorno dove questo sarà ricordo, dove queste canute generazioni catto-fasciste saranno finalmente sparite e forse un barlume di speranza si insinuerà nei nostri occhi dove bianco e nero saranno solo I tratti di una foto, una geometria optical od una tela juventina… per il momento di nero ve ne è ovunque ed il solo bianco che contempliamo è il pallore del nulla.

Get in touch

Per webinar, lezioni one-to-one e collaborazioni

Follow me

Copyright © Created by Somnuvanitas
Privacy Policy

Cerca